Trialmap.it |Il sito dedicato al biketrial

facebook youtube

Martedì, 20 Dicembre 2016 17:53

Test Magura MT7

Scritto da

Magura ha lanciato già da più di un anno sul mercato la sua linea di freni a disco MT, in molti brand di biketrial ne hanno cominciato a montare di serie la versione top di gamma, l'MT7; incuriositi ne abbiamo testati alcuni, sia anteriori (su 26") che posteriori (su 20").

Il freno Magura MT7 utilizza una pinza a quattro pistoncini forgiata in alluminio, mentre il corpo leva è realizzato Carbotecture (si tratta di una lega realizzata con l’applicazione di un alta percentuale di fibra di carbonio in una matrice termoplastica, che risulta più resistente a gli urti e con una rigidità maggiore dei materiali utilizzati fino ad ora) con leva il alluminio.

Leva Magura MT7 Test Trialmap Biketrial  Pinza Magura MT7 a 4 pistoncini in alluminio test Trialmap Biketrial

La leva è reversibile (flip-flop) quindi può essere utilizzata a destra o sinistra senza dover metter mano ai tubi quindi molto comoda, per le regolazioni non sono necessari attrezzi, le due rotelline presenti sul corpo leva controllano la lunghezza della corsa leva ed il contatto pastiglie.

Test Magura MT7 su Biketrial

Danny Macaskill li utilizza sulla sua street trial come tanti altri (Ali C, Duncan Shaw) quindi ipotizziamo che oltre ad una questione di sponsorizzazione possano essere realmente validi come freni.

Il peso del freno completo si aggira sui 375g (dichiarati da Magura), noi dopo averne accorciato il tubo l'abbiamo pesato e (senza disco) si aggira sui 290g.

Test Magura MT7 su Biketrial

Assieme ai ragazzi del team Reckless Bikes Show abbiamo quindi voluto mettere alla prova questi freni cosi da capire se realmente Magura ha fatto un salto di qualità dai vecchi Luise, Marta ecc..

Ecco cosa ne pensano dopo qualche mese di utilizzo ed in diverse situazioni:

"Partiamo dal presupposto che è bello da vedere e con una linea strutturale diversa da tutte le altre pinze data la sua "particolarità" dei 4 pistoncini , che lo differenzia da tutti gli altri modelli di freni basati utilizzati sulle bici da Biketrial.

Appena montato non necessita di un grosso rodaggio come l'Hope ma è praticamente pronto all'uso dopo solo qualche frenata; ad un primo impatto risulta molto rigido, la frenata è secca, potente ed efficace, anche in caso di disco e pastiglie bagnate, per cui la guida risulta più sicura.

La leva è ergonomica e comoda, nonostante non sia molto lunga (2-dita) non bisogna applicare una notevole forza per bloccare la ruota, non abbiamo riscontrato neanche il solito e fastidioso affondamento della leva tenendo il freno tirato che succedeva invece con l'Hope.

Il freno è stato testato sia al posteriore, su una 20" con disco Magura Storm HC da 160mm, sia all'anteriore su una 26" con disco Magura Storm HC da 180mm.

In sostanza siamo rimasti molto colpiti da questo freno, rigido, secco e potente, sembra che finalmente ci sia un alternativa valida per il Biketrial al solito Hope!"

Test Magura MT7 su Biketrial

Essendo un freno top di gamma il prezzo non è di certo basso ma comunque niete di irraggiungibile per chi cerca il meglio, il freno singolo viene 219,90€ senza disco (Magura consiglia di utilizzare il suo modello Storm HC, che è quello che abbiamo utilizzato anche noi).

Il freno lo trovate disponibile da Reckless Bikes: Magura MT7 

Testmt7
Testmt71
Testmt72
Testmt73
Testmt74
Testmt75
Testmt76
Testmt77
Testmt78
Testmt79